Share
ATTIVITÀ E TEMPERAMENTO DEI LABRADOR

Nell’Europa continentale è principalmente allevato come cane da compagnia per il suo temperamento mite, affettuoso e socievole. La razza Labrador è ancora oggi impiegata come cane da caccia. È un eccellente cane da riporto, utilizzato anche nella caccia in palude. È spesso utilizzato anche come guida per i non vedenti per le sue doti di docilità, e facilità di apprendimento, unite ad una taglia media che ne consente la facile gestione nella vita quotidiana (trasporto sui mezzi pubblici, ecc). Uno specifico addestramento gli consente di comprendere più di cento parole. Non è invece consigliabile come cane da guardia poiché è un cane amichevole e bendisposto verso tutti. Il labrador è un cane tranquillo, intelligente e – soprattutto da giovane – molto attivo. Per tenerlo in forma è quindi necessario farlo camminare e nuotare, attività che ama svolgere in compagnia del compagno umano.Da cucciolo è instancabile, giocherellone, sempre pronto a masticare ogni cosa trovi sul proprio cammino.

LA STORIA NASCE SULL’ISOLA DI TERRANOVA

La razza Labrador è diretta discendente del Cane di St. John, un incrocio tra una razza autoctona e i cani da caccia importati dall’Inghilterra, allevato dai pescatori inglesi sull’isola di Terranova a partire dal XVII secolo. Le sue radici si intrecciano con quelle del Cane di Terranova. All’inizio del 1800, fu importato in Inghilterra a bordo di navi provenienti dalla penisola del Labrador.

La razza Labrador fu quindi allevata e selezionata da alcuni nobili inglesi, tra cui il Conte di Malmesbury, al quale si deve la nascita, nel 1885, di Buccleuch Avon, il primo esemplare di Labrador come oggi lo conosciamo. Quattro anni dopo la nascita di Buccleuch Avon, che aveva il manto nero, nacque il primo labrador giallo, Ben of Hyde. La diffusione dei cani dal manto chiaro divenne però significativa solo dopo il 1920. L’allevamento di labrador “chocolate” iniziò invece solo negli anni ’30 del XX secolo. Il Kennel Club riconobbe ufficialmente la razza nel 1903.

IL LABRADOR

Il Labrador Retriever è una razza canina originaria dell’isola di Terranova, facente parte del gruppo dei Retriever, allevata e selezionata a partire dal XIX secolo. Cane di taglia media , di buon temperamento, intelligente, socievole, docile e robusto, eccellente nuotatore (anche grazie alla “palmatura” delle zampe), in origine è stato utilizzato soprattutto dai cacciatori come cane da riporto.

La sua indole buona e il carattere facile all’apprendimento lo rendono adatto ad essere addestrato allo svolgimento di moltissime attività, dall’assistenza ai non vedenti, al soccorso in acqua, alla ricerca di persone. Grazie al suo carattere estremamente docile ed affettuoso è un ottimo cane da compagnia , particolarmente adatto a vivere in una famiglia dove ci siano anche dei bambini.

E’ un cane molto esuberante, sempre pronto al gioco e all’avventura, e sempre felice di apprendere e fare nuove conoscenze.

CARATTERISTICHE FISICHE DELLA RAZZA

I maschi della razza labrador hanno un’altezza di 56/57 cm ed un peso compreso tra i 25 e i 35 chilogrammi. Le femmine sono di norma pochi centimetri più basse (54/56 cm) e pesano dai 23 ai 32 chili. La testa è larga, solida e appuntita, con tartufo ampio e dentatura a forbice. Gli occhi sono marroni o color nocciola.

Le orecchie devono essere triangolari, con attaccatura un po’ arretrata e devono pendere. Il collo è vigoroso, di media lunghezza e senza bargia. Il petto è profondo e largo. Il pelo è duro, liscio, molto spesso e lanoso, con sottopelo insensibile all’acqua, di colore nero, marrone (“chocolate”) o miele (“champagne”).

La coda dei cani è di media lunghezza, grossa alla base e sottile verso la punta, ricoperta da pelo fitto e corto.